Gigi L’Altro Show – “Il mio personaggio: un tributo al Maestro Gigi Dag”

Gigi L'Altro
Gigi L'Altro

Mi chiamo Luigi e sono il cover Dj di Gigi Dag

Una strada che sembra fosse segnata. Un personaggio che è quasi un sosia. Un’idea che si è rivelata vincente.

Questa è la storia di Luigi, in arte Gigi L’Altro, che con il suo personaggio ispirato a Gigi d’Agostino, è protagonista di tantissime serate in tutta Italia, ogni settimana.

La sua somiglianza al Maestro della Dance Anni 90 è incredibile e come Gigi Dag sta conquistando grandi discoteche e locali a suon di Lento Violento e cassa potente. 

Come nasce il progetto Gigi L’Altro

Gli orecchini e il pizzetto li ho sempre avuti. I capelli rasati sono tutti naturali. L’unica cosa che in cui non assomiglio a Gigi è che lui è altissimo!” – ci dice scherzosamente Luigi. 

“Ho iniziato nel 93-94 il mio lavoro da Dj. A 38-40 mi sono accorto della necessità di differenziarmi in un mondo delle discoteche davvero saturo di disk jockey.” – “Vedevo tantissime cover band di gruppi rock ma nessuno per dj e così è nata questa idea!

Da subito tantissime serate

Luigi ci dice che nel giro di pochi mesi le serate in cui veniva chiamato si moltiplicavano di giorno in giorno. 

In sei mesi circa giravo già come una trottola” – “Nel 2017 ho contato circa 118 serate e anche quest’anno la media è questa.” 

Sono molto contento che il mio progetto piaccia perché sin da subito ho voluto che fosse qualcosa di qualità. Non ho improvvisato nulla, nemmeno nei vestiti che faccio fare su misura e per cui investo.”

Ci metto sempre del mio in ogni dj set

Quando ho iniziato il progetto la linea che seguivo nella selezione musicale era molto simile ad un dj set di Gigi Dag.” – “Ultimamente il mio personaggio è diventato un’icona a sé. Ho anche prodotto una compilation che è andata piuttosto bene. Nei miei dj set utilizzo quindi anche materiale diverso anche di mia produzione“. 

La musica anni 90 da qualche anno è tornata nel panorama delle discoteche perché la musica elettronica moderna non è stata più in grado di produrre cose innovative che potessero restare a galla in un mondo culturale in continuo cambiamento.” 

“In tutto questo tornano le mode degli scorsi decenni e in tutto questo il mio personaggio Gigi L’Altro ha grande richiamo sul pubblico.”