Concerto TheGiornalisti: Napoli completamente in loove

Concerto TheGiornalisti al Palapartenope di Napoli
Concerto TheGiornalisti al Palapartenope di Napoli

“Napoli COMPLETAMENTE in LOVE”

Seimila persone in delirio fino a poco fa, per il primo concerto dei TheGiornalisti a Napoli.

ZERO STARE SERENO

“Zero stare sereno” ha aperto il concerto a Napoli della band più popolare dell’ultimo anno. L’evento, sold out da mesi, si è concluso poco fa nell’accogliente e sempre attuale location del Palapartenope.

SONO FATTO DI TE, TOMMASO

Un cantante fra il pubblico. Ha cantato sul palco Tommaso, ma il suo modo di fare e di interagire col pubblico ha creato un legame con tutte le 6mila persone presenti lì per lui e la sua band.

“Sono fatto di te” gli hanno urlato a gran voce i fan, sulle note di una delle ultime hit del momento e Tommaso, sorridendo, ha scherzato e riso con loro, come fossero amici a un bar.

LOVE

Undici tracce che raccontano le novità sonore dei TheGiornalisti. “Credo che questi brani siano il meglio di quello che ho tirato fuori in questi anni”, ha affermato Tommaso in una recente intervista.

Un album, LOVE, uscito da poco più di un mese e già al primo posto dei dischi più venduti in Italia.

OMAGGI ALLA MUSICA ITALIANA

Subito dopo un accenno musicale a “Sally” di Vasco Rossi, il pezzo senza tempo per eccellenza della musica italiana, i TheGiornalisti hanno omaggiato il grande Antonello Venditti con “L’ultimo grido della notte”.

SOLD OUT

Una canzone fra le più amate ha ammaliato e colorato il Palapartenope.

Sold out, proprio come il concerto che si è appena concluso. Un evento che è stato quasi da subito. Un momento che in tanti, ben 6mila, hanno atteso per circa un anno.

ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE

“Due anni fa vinsi il fantacalcio con Mertens e Insigne…Vado al pianoforte e rigorosamente in azzurro ci scrivo su Napoli”.

Con questo gesto, Tommaso, le cui canzoni da sole già erano bastate a far innamorare i napoletani di lui, ha fatto esplodere il Palapartenope in un canto di speranza calcistica, culminato con O surdato nnammurato!

FELICITÀ PUTTANA

Un velo malinconico quello che ha accompagnato il saluto finale fra i fan e la band “di Riccione”. Una malinconia che ha a che fare con il tempo e con le emozioni. Uno stato d’animo che tutti noi, almeno i più fortunati, viviamo spesso… perché si sa “Quanto è puttana questa felicità?”
Dura un minuto a volte, ma che botta ci dà?