Intervista a Ricky le Roy- “Il futuro? Un ritorno al passato!”

Ricky Leroi
Ricky Leroi

Discoteche.it intervista il super dj Ricky le Roy

Stile originale, sapienza e selezione della traccia giusta. Energia e esperienza sulla consolle. Un dj che raccoglie tutto questo in ogni serata.

La nostra redazione presenta una grande intervista per un grande addetto ai lavori. Stiamo parlando di Ricky le Roy. Con lui abbiamo parlato della carriera, la musica e il futuro della techno!

Ricky, come è evoluto il mestiere del Dj?

Il cambiamento principale è stato quello di lavorare con chiavette. Computer o cd e i nuovi supporti hanno preso il posto dell’amato vinile.

Per il resto, la mia scelta musicale è quella che mi ha contraddistinto nel panorama club disco fino ad ora. Quando compro musica compro ciò che mi dà emozione. Fin ora il genere che suono ha permesso di togliermi diverse soddisfazioni a livello professionale.

Come è cambiata invece la musica techno?

“Ho visto cambiare in meglio il nostro panorama musicale.” – ci dice Ricky le Roy – Non si sentono ormai più i cosiddetti “drittoni”, tutti uguali, con bpm improponibili e imballabili. Ora ci sono le giuste pause, ripartenze e magari suoni melodici nella traccia.

Il futuro? E’ un ritorno al passato

C’è indubbiamente un ritorno al passato. Ci sono dei cicli nella musica, nella moda, ora penso che sia un buon momento per riportare determinate sonorità; penso che ora penso risulterebbero attualissime.

Con le nuove generazioni mi relaziono sempre in modo gentile e pacato, se posso cerco di dare buoni consigli. Ci sono dei giovani interessanti, a tutti loro auguro una buona fortuna.

Tante esperienze e tanti amici nella sua carriera

Ci sono state tante esperienze positive in questo percorso. Tutte io credo, alcune più alcune meno ma tutte sono sempre ne mio cuore. Locali come Duplè, Imperiale, Insomnia, Jaiss, Cocoroco, Matrix e centinaia di altre location nei quali ho lavorato sono emozione x me.

Ad oggi vorrei far divertire e divertirmi per altri 30 anni con il mio lavoro!

Leonardo Brogi: manager, collega ma soprattutto un Amico

Leonardo Brogi è principalmente un’amico più che il mio manager e collega. Ho conosciuto Leonardo 25 anni fa all’Insomnia di Ponsacco. L’ho visto muovere i primi passi nel modo della notte, vedere cosa è diventato è solo che un piacere.

Un leader in questo mondo della notte. Le sue idee sono di una discoteca di alta qualità, i top dj mondiali lavorano e vogliono lavorare nei suoi club. E’ un professionista ben voluto e rispettato da tutti. A breve abbiamo tante serate interessanti e a Firenze per la serata di natale presso Obihall.

Per i progetti a lungo termine il nostro obiettivo è lavorare al top e con lui è molto possibile!