Caso Michael Jackson – i fan insorgono contro il Festival

Caso Michael Jackson
Caso Michael Jackson
 

Ancora accuse per il King del Pop

Si torna a parlare di Michael Jackson nel mondo dell’arte; a quasi 10 anni dal ricordo della sua morte, il nome del Re del Pop torna a riecheggiare nei titoli di giornale, nei post sui social, sulla bocca di tutti. 

Ancora una volta però si tratta di accuse. L’annuncio è quello del film “Leaving Neverland” che farà il suo debutto al Sundance Film Festival in programma dal 24 gennaio al 3 febbraio.

La pellicola è una vera e propria denuncia di pedofilia nei confronto di Michael Jackson che ricordiamo è stato assolto da tutti i capi di accusa il 13 giugno 2005. 

I fan non ci stanno

La regia è quella del semisconosciuto Dan Reed, la storia sarebbe quella di Wade Robson e James Safechuck, che accusarono Michael di abusi sessuali. Questi, pentiti, testimoniarono sotto giuramento la falsità delle loro parole.

Fu molto probabilmente un tentativo di guadagnare soldi facilmente accusando una persona innocente che li aveva ospitati nella propria casa, come a tantissimi altri bambini malati gravemente.

Dopo questo ritorno alle accuse i fan, e non solo loro, non ci stanno più ed un vero e proprio movimento contro la proiezione del film è partito questi giorni e ne stiamo seguendo gli sviluppi. 

Sui social è guerra

#boycottsundance2019 #leavemjalone #notguiltyonallcounts sono questi i principali hashtag ai quali ci si può rimandare per seguire la vicenda e i commenti di chi si pone in difesa di Michael Jackson sui social. Quello che i fan chiedono è di smettere di accusare un uomo innocente, giudicato tale dalla legge e che comunque soffri molto a livello psicologico per questo.

Qui di seguito riportiamo il link al quale migliaia e migliaia di persone da tutto il mondo stanno firmando la petizione per far si che il film non venga proiettato durante il Sundance Film Festival: 

https://www.change.org/p/end-the-defamation-of-michael-jackson?recruiter=927878907&utm_source=share_petition&utm_medium=twitter&utm_campaign=share_petition 

Sono tantissimi anche i commenti su ogni post della pagina Facebook del Festival.

Invitiamo alla partecipazione

Qualunque sia la vostra opinione a riguardo si tratta di un tema che sfiora i limiti della diffamazione legale ed è quindi giusto che si esprima la propria opinione su un caso che è mondiale. 

Le accuse tornano nel momento in cui ci si prepara a ricordare Michael Jackson per la sua grandezza di artista, di genio, di talento e ispirazione per il mondo. Non vogliamo che il suo nome sia infangato ancora una volta da accuse false e giudicate come tali dalla legge.