Sven Väth, Solomun e tutti i dj di Shade, a Bergamo dal 7 al 9 giugno ’19

Sven Vath Shade
Sven Vath Shade
 

Dalle 14 del 7 fino alle 14 del 9 giugno 2019, tra il PalaFacchetti di Treviglio (BG) ed il Bolgia di Osio Sopra (BG) prende vita  Shade Music Festival 2019. E’ già la quinta edizione di un festival già consolidato. Che sia un festival unico lo dicono i numeri. Innanzitutto la durata: quale altro grande evento in Italia propone 48 ore di music elettronica bella spinta in due location diverse?  

Tutti i top dj di Shade

Oltre alla quantità, ai numeri, Shade mette in scena grande qualità sonora. Sul palco vanno molti dei protagonisti della scena elettronica mondiale. Eccoli tutti quanti in fila: Sven Väth, Solomun, Chris Liebing, Joris Voorn, Sam Paganini, Deborah De Luca, Luigi Madonna, Adriatique, Leon, Luca Agnelli, Monoloc, Dewalta, Lehar. Alcuni sono già star, altri nuovi talenti. Tutti quanti però sono già conosciuti dagli appassionati per un sound decisamente personale. 

Un festival da vivere in piena libertà

Shade Music Festival prende vita in due location diverse distanti circa 15 chilometri di strada (o di treno), chilometri perfetti pure per riposarsi e chiacchierare con gli amici. Oltre alla grande musica, forse appena più tech house il venerdì, quando è in cartellone Solomun e più techno il sabato, quando arriva Sven Vath, al PalaFacchetti sono a disposizione del pubblico grandi spazi all’aperto: Area Chillout, Smoking Area, etc. In particolare l’Area Food è coperta, così se il tempo fa i capricci non ci sono problemi, ed è aperta per tutta la durata della manifestazione. Inoltre sono disponibili convenzioni con hotel per chi vuol giustamente riposarsi un po’. 

Solomun o Sven Väth? Perché scegliere?

Il bosniaco Solomun si esibisce a Shade Music Festival nel mezzo di un infinito tour mondiale che ovviamente tocca spesso Ibiza. Come capita da decenni al tedesco Sven Väth con il suo party Cocoon,  Solomun è uno dei dj più richiesti sull’isola blanca con la sua one night Solomun + 1. Per l’estate 2019 Solomun + 1 prende vita al Pacha, per ben 21 settimane consecutive di tech house di livello globale, incredibile. Sarebbe già abbastanza, ma da quest’anno Solomun raddoppia all‘Ushuaia con Solomun+Live. E che dire di Väth.  In Germania e non solo lo chiamano Papa Sven non perché sia il papa della techno, bensì perché in tedesco papa vuol dire papà. La scena elettronica attuale senza di lui forse manco esisterebbe.