Del Monte dà energia… con papà dj che prepara la colazione!

 

Del Monte, notissimo brand attivo nel settore frutta e verdura, da poche ore ha messo online e in programmazione un nuovo spot che dà energia. Protagonista è una famiglia sorridente, in cui un papà fa il dj con tanti pezzi di frutta, mentre prepara la colazione!

Le musiche dello spot sono decisamente dance

Le musiche, decisamente dance, sono state realizzate dallo studio PL4TFORM. Più precisamente,La colonna sonora è di Esteban Galo, Vincenzo Callea e Luca Lento di PL4TFORM “Dopo aver analizzato lo storyboard del video e preso in considerazione l’obiettivo della nuova campagna di Del Monte, abbiamo prodotto lo spot valutando l’incisività necessaria nei canali di diffusione Web/Radio. L’obiettivo che ci siamo prefissati per la realizzazione è quello di intercettare un pubblico giovane e fidelizzare lo storico target di De Monte, trovando il giusto balance emotivo tra modernità e parte vocale catchy, incisiva e orecchiabile. L’incrocio tra la base strumentale (attuale, modernissima, ma non invasiva) e il vocal (corale nell’inciso, con le strofe lavorate in chiave trap) sono state prodotte per diventare un ‘tormentone’ “ racconta Vincenzo Callea.

Il video è una esplosione di energia

“Il video si presenta come un’esplosione di vitalità costruita sopra la base musicale composta ad hoc, dove vediamo il momento della colazione di una famiglia trasformarsi in gioia condivisa, fresca e naturale con una coreografia trascinante e una regia ritmata col sapore da videoclip, per dialogare naturalmente con il pubblico desiderato dal Cliente, quello giovanile”, spiega  Ernesto Giuntini di  Cloverthree.

Chi ha realizzato lo spot?

Owner & Responsabile del progetto è Marco Alduina pubblicitario specializzato in advertising barter. Lo spot è stato realizzato con il coordinamento della Media Stock, la quale si è avvalsa della collaborazione e dell’esperienza dell’agenzia di comunicazione MMM Group di Milano. Lo spot è stato prodotto da Cloverthree, per la regia di Paolo Sponzilli, Fotografia di Matteo Canzano e Irene Tomasi, coreografia di Valentina Di Lella. .